ALLEVAMENTO SEMI-INTENSIVO

Si differenzia da quello intensivo in quanto il pascolo ricopre un ruolo fondamentale nell'alimentazione delle capre. A parte il periodo di stabulazione invernale, per il resto dell’anno le capre vengono condotte al pascolo, che viene gestito in modo razionale utilizzando la forma del pascolo turnato, e ricevono poi un’integrazione alimentare in stalla, comunque limitata. In questo modo si ottiene una sostanziale riduzione dei costi di alimentazione e lo sfruttamento di aree difficilmente utilizzabili per la produzione di fieno.
I capretti vengono allattati artificialmente e il latte prodotto destinato alla caseificazione.
Le razze utilizzate sono solitamente quelle selezionate per la produzione di latte (Saanen e la Camosciata delle Alpi), ma anche razze autoctone con una buona produttività.

 


foto Stefano Giovenzana

 

 

Go to top