TIPOLOGIE DI ALLEVAMENTO CAPRINO

 

ALLEVAMENTO CAPRINO ESTENSIVO

È una tipologia molto diffusa nelle aree montane. Prevede una forma di allevamento delle capre pressoché semibrado, con ricovero dei soggetti d’inverno solo durante il periodo dei parti e dell’allattamento naturale dei capretti. Per il resto dell’anno le capre vengono lasciate libere al pascolo, in fondovalle in primavera e autunno e in alpeggio durante l’estate.
Il latte viene utilizzato solamente per l’allattamento dei capretti e l’unica fonte di reddito è la vendita della carne. E' quindi un tipo di allevamento di capre da carne.
I costi di questo tipo di allevamento sono minimi, poiché l’alimentazione è basata sul pascolo ed è prevista un’integrazione di fieno e a volte mangime solo al parto, e anche la richiesta di manodopera è limitata. Questa forma non consente però la selezione delle capre in base alle loro caratteristiche produttive né un controllo delle monte, cosicché anche le capre giovani o non sufficientemente sviluppate possono essere coperte.
Le razze allevate secondo questa tipologia sono solitamente quelle autoctone, più rustiche e adattabili di quelle altamente selezionate, che vengono invece allevate in modo intensivo e il cui latte trasformato.

 


foto Mario Conti