DESCRIZIONE

Origine e diffusione
L'origine di questa capra è incerta, forse deriva dalla capra Napoletana. Alcuni caratteri morfologici sono comuni a capre africane giunte nel territorio campano in epoca storica. E' diffusa in modo puntiforme in una vasta area comprendente molte province campane.


Caratteri tipici
- Taglia: media
- Testa: relativamente piccola, con profilo montonino, con corna piccole "a falcetta". Le orecchie sono lunghe e pendenti con apice alle volte rivolto verso l'esterno.
- Collo: lungo e sottile, generalmente provvisto di tettole.
- Tronco: torace e addome ben sviluppati. La mammella è generalmente di tipo bifido o semibifido, adatta ad una mungitura manuale.
- Arti: lunghi, solidi e dagli appiombi perfetti. Gli unghielli sono di norma scuri.
- Mantello: generalmente nero con ampie aree rotondeggianti di colore bruno o bianco.

Peso medio
- Maschi adulti 60-65 Kg 
- Femmine adulte 50-55 Kg 


Attitudine: lattifera


E' una popolazione molto rustica; in media gli allevamenti sono composti da poche decine di soggetti che pascolano su limitate estensioni di terreno ove prevalgono aree boschive o più semplicemente pascoli cespugliati.

 

 

Hai fotografie della capra POMELLATA? Inviale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Go to top