DESCRIZIONE

Origine e diffusione
Questa popolazione, ascrivibile al gruppo delle capre europee di tipo mediterraneo, è autoctona del massiccio dell’Aspromonte, in particolare della sua area grecanica. Si è diffusa in tutto il territorio della provincia di Reggio Calabria ed è allevata soprattutto nell’area dell’Aspromonte, dello Zomaro e nella fascia ionica della provincia. Presenta una consistenza di circa 9.000 capi.

Caratteri tipici
- Taglia: media.
- Testa: piccola leggera, più grossa nel maschio, con profilo fronto-nasale rettilineo. Peluria uniformemente distribuita nella zona frontale nei maschi e nelle femmine, con presenza di un ciuffo di peli in ambo i sessi alla base delle corna, sulla zona frontale. Occhi medi, vivaci ed espressivi. Generalmente la testa è provvista di corna in entrambi i sessi. Le corna sono mediamente sviluppate nelle femmine: a forma di lira aperta, spesso piatte e larghe alla base; nei maschi sono più sviluppate, lunghe, a forma di lira aperta, piatte e larghe alla base. Orecchie di medie dimensioni, con portamento orizzontale o eretto, senza arricciatura; una modesta percentuale di soggetti, in ambo i sessi, presentano orecchie cortissime o cenni di orecchie (minde). Le tettole o lacinie e la barbetta sono in genere presenti in ambo i sessi, in particolare nei becchi la barbetta è più folta e più lunga. Le tettole sono generalmente bilaterali, ma non si escludono soggetti con tettole unilaterali.
- Collo: leggero nelle femmine e più robusto nei maschi, di media lunghezza, ben attaccato.
- Tronco: il torace e l’addome sono mediamente ampi, la regione dorso-lombare è rettilinea, la groppa è mediocremente sviluppata e spiovente. La borsa scrotale è ampia con capezzoli grandi e sviluppati. Apparato mammario ben attaccato all’addome. Mammelle del tipo pecorino, raramente piriformi, con capezzoli di media dimensione.
- Arti: leggeri nelle femmine, più robusti nei maschi, lunghi, con unghielli scuri, solidi e compatti, di colore ardesia.
- Mantello: il modello di pigmentazione è di tipo feomelanico (rosso) con sfumature e tonalità diverse; possono essere presenti anche soggetti con modelli di pigmentazione del tipo eumelaninico bruno, mantellato anteriore e posteriore (bianco/nero, rosso/bianco, bruno/rosso) e cintati. Ai differenti tipi di mantelli vengono attribuiti nomi particolari come càpula (con cintatura bianca), jèrina o jèràna (pezzata di due colori), ròmana (mezza bianca e mezza nera), mùrina (muso bianco), xèdela (capra nera con ventre rosso o striato di bianco o bruno), làfina (capra nera con pezzature rosse), ròdina (capra di pelo rossastro). Esistono inoltre una serie di mantelli variamente colorati, con colore rosso alla base. Detti mantelli hanno come prefisso i termini ruso- o riso- e sono: rusofèlina (capra con manto di due colori), rusolàfina (capra con manto grigio e rossastro), risocàpula o rusocàpula (capra striata di rosso), risocàstina o rusocàstina (capra di un bruno rossastro), risofàvara o rusofàvara (capra di manto pezzato), risojèrina o rusojèrina (capra di manto bianco e rossastro), risolìvina o rusolìvina (capra di manto grigio con macchie rossastre), risomùrina rusomùrina (capra di manto rossastro con muso bianco), risopetròla o rusopetròla (capra di diversi colori con macchie rossastre), risosàgripa o rusosàgripa (capra di manto nero con muso bianco e pezzato rosso). Pelo lungo e liscio nelle femmine, leggermente più ruvido nei maschi. Presenza in ambo i sessi di un sottopelo di tipo cashmere o kashmir.
- Pelle: morbida, fine ed elastica, dello stesso colore e tonalità del mantello, di colore grigio-nero nelle zone a mantello eumelaninico, rosa nelle zone a mantello feomelaninico.

 

  
foto di Floro De Nardo

 

Caratteri biometrici

 

Maschi

Femmine

  adulti adulte

Altezza al garrese (cm)

73 69

Altezza alla groppa (cm)

71 68
Altezza toracica (cm) 33 30
Larghezza toracica (cm) 21 17
Larghezza anteriore groppa (cm) 20 15
Lunghezza tronco (cm) 72 66
Circonferenza toracica (cm) 99 81

Peso (kg)

64 43

 

Caratteri riproduttivi
- fertilità = 98%
- prolificità = 160%
- fecondità su base annua = fertilità x prolificità = 148%
- età media al primo parto = 15 mesi

Tipo di allevamento
Di tipo estensivo o semiestensivo soprattutto in zone montane e collinari, in medi e grandi allevamenti.

 

  
foto di Floro De Nardo


CARATTERI PRODUTTIVI

Produzione latte: principalmente trasformato in prodotti caseari tradizionali come il canestrato d’Aspromonte, il caprino dell’Aspromonte, il caprino della Limina, il musulupu, la cacioricotta, la giuncata di capra, il formaggio di capra, i formaggi misti come il caciocavallo di Ciminà, il canestrato, il pecorino con il pepe, la caciotta e le varie ricotte fresche, infornate, salate e affumicate.
Caratteristiche del latte: 3,95% grasso - 3,57% proteina

Categoria

Latte kg

Durata lattazione (gg)

Primipare

140 150

Secondipare

150 160

Terzipare ed oltre

220 210

dati ASSONAPA


Produzione carne: capretto leggero (9 Kg a 30 giorni) e capra adulta, capra non partorita e becchi: tipico della provincia di Reggio Calabria è il consumo di carne da capre adulte.


OBIETTIVI DELLA SELEZIONE

Miglioramento della produzione di latte, dal punto di vista quantitativo e qualitativo, e dell’attitudine ai parti plurimi; miglioramento delle caratteristiche delle carcasse, miglioramento della qualità della fibra del sottopelo, mantenimento delle doti di rusticità e frugalità, allo scopo di valorizzare l’area montana di allevamento.

 

 



foto di Floro De Nardo

 

Hai fotografie della CAPRA DELL’ASPROMONTE? Inviale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Go to top