DUE MARCHI LOMBARDI PER I PRODOTTI DI CAPRA

Categoria principale: BACHECA

Sono nati di recente in Lombardia due marchi collettivi che hanno lo scopo di identificare e differenziare il latte e i formaggi di capra prodotti in questa regione.
A scegliere questo sistema di valorizzazione sono stati proprio gli allevatori, che hanno visto nella creazione e nell’utilizzo di un marchio uno strumento efficace di caratterizzazione e di valorizzazione dei propri prodotti caprini, legati ad uno specifico sistema di allevamento, ad uno specifico territorio ed alle sue tradizioni.  

 

 



Formaggi di capra da fattoria” è il marchio che identifica i formaggi di capra prodotti in Lombardia da aziende che:
-         sono ubicate in Lombardia
-         sono iscritte all’APA e aderiscono al SATA (Servizio di Assistenza Tecnica agli Allevatori)
-         hanno l’autorizzazione a produrre formaggi in azienda
-         hanno un piano di autocontrollo igienico con controlli periodici
-         dichiarano il numero di capre in lattazione, il periodo produttivo, la produzione media di latte, la tipologia e la quantità di formaggi prodotti
-         partecipano ad incontri di assaggio di formaggio proposti dagli aderenti al marchio.
Il latte utilizzato deve derivare da capre allevate in azienda e anche la caseificazione deve essere fatta in azienda. Questo consente di garantire l’origine, la qualità e la sicurezza igienico-sanitaria dei formaggi prodotti. Rimane libero, invece, il tipo di lavorazione effettuata, al fine di evitare la standardizzazione del prodotto e di consentire la realizzazione di una elevata gamma di formaggi, tipici per ogni singolo produttore.  

 

 

Latte caprino da allevamenti lombardi” è invece il marchio di valorizzazione del latte caprino prodotto e venduto dalle aziende lombarde a caseifici locali.
Le aziende aderenti devono:
-         essere ubicate in Lombardia
-         essere iscritte all’APA e aderire al SATA
-         avere l’autorizzazione a produrre latte
-         avere un piano di autocontrollo igienico con controlli periodici
-         dichiarare il numero di capre in lattazione, il periodo produttivo, la produzione media di latte, l’elenco dei clienti e la quantità di latte consegnata ai singoli clienti.
Anche in questo caso, tale marchio consente di garantire l’origine, la qualità e la sicurezza igienico-sanitaria del latte caprino prodotto.  

 

Attualmente aderiscono a questi marchi collettivi 42 aziende lombarde. Ci si augura che in futuro nuove aziende decidano di far parte di questa importante iniziativa, che difende e valorizza latte e formaggi di qualità e che permette di presentare sul mercato prodotti riconoscibili e sicuramente apprezzati dai consumatori più attenti.  

 

www.formaggidicapradifattoria.it